Stessi pensieri, stesse emozioni

 
1630355292.jpg

Grazie Benedetta per la tua testimonianza, anche tu come tante altre persone hai attraversato il difficile percorso della malattia. Le tue parole possono aiutare altri che come te condividono i pensieri che si scatenano da questa esperienza. Se ti fa piacere puoi mandare all’indirizzo mail tgcva@tiscalinet.it qualche frase dal tuo diario, che meglio rappresenta quanto hai provato, per vederla pubblicata sul blog. Ti invito a farlo, è bello  leggersi e essere letti.

A presto sul blog con la tua storia ….

 

Stessi pensieri, stesse emozioniultima modifica: 2008-08-19T11:44:00+02:00da tina_r
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Stessi pensieri, stesse emozioni

  1. ho pianto e piango tanto quando so che soffro ugualmente a molte altre persone, sono stata operta di melanoma sette anni fa e un mese fa ho scoperto di avere un cancro al seno. Una settimana fa sono stata operata nel vostro istituto. Oggi sono triste e non so spiegarmi ho tanta paura di non andare avanti paura di non vedere il mio futuro e non vedermi vicino ai miei figli. Ho 45 anni due figli bellissimi e prego solo che le mie sofferenze siano un fioretto affinchè loro non passino mai i momenti terribili che sto attraversando. Ho bisogno d’aiuto, anche se mi stanno aiutando ma solo chi soffre come me puo capire l’incubo che ci attanaglia, ho voglia di vivere di farcela e paura di morire……. cosa faccio?

  2. ciao sono Monica e capisco il tuo sconforto la tua paura poichè anch’io mi sono ritrovata nella tua stessa situazione a 30 anni e due bimbe di due anni , è difficile dare consigli trovare parole adatte per superare certi momenti …La forza deve arrivare da dentro da te stessa queste malattie devono essere aggredite o allora saranno loro ad aggredire te ricordalo cerca sforzati di tenere sempre alto il tuo umore non è facile ricordo che alla sera mi capitava di rattristarmi ed era allora che prendevo il mio Rosario e lo stringevo forte, le preghiere mi hanno aiuttato tanto soprattutto a controllare la mia persona ad acquistare serenità nell’ affrontare la malattia.
    Ricorda: “Tutto posso in colui che mi da forza”.

    Ciao Auguri………..

  3. ciao sono Monica e capisco il tuo sconforto la tua paura poichè anch’io mi sono ritrovata nella tua stessa situazione a 30 anni e due bimbe di due anni , è difficile dare consigli trovare parole adatte per superare certi momenti …La forza deve arrivare da dentro da te stessa queste malattie devono essere aggredite o allora saranno loro ad aggredire te ricordalo cerca sforzati di tenere sempre alto il tuo umore non è facile ricordo che alla sera mi capitava di rattristarmi ed era allora che prendevo il mio Rosario e lo stringevo forte, le preghiere mi hanno aiuttato tanto soprattutto a controllare la mia persona ad acquistare serenità nell’ affrontare la malattia.
    Ricorda: “Tutto posso in colui che mi da forza”.

    Ciao Auguri………..

  4. grazie monica. Si è proprio come dicevi tu. Sono passati sei mesi da quel giorno in cui ho sfogato il mio dolore. Adesso va meglio, sono più tranquilla, aspetto con ansia il primo controllo, ma sono felice di vivere e di avere accettato il mio nuovo stato di donna…. ciao!auguri!

Lascia un commento