corsi di autobiografia

riceviamo molte richieste per partecipare ai corsi di autobiografia – questi corsi si tengono una volta l’anno a Milano, la sede è decisa quando viene fissata la data, che ad oggi non è ancora stata stabilita – nel frattempo invito chi è desideroso di parteciparvi, a cimentarsi nella scrittura di qualche post che può inviare all’indirizzo mail tgcva@tiscalinet.it per vederlo publicato sul … Continua a leggere

Il mio destino – Storia di Romana (…di me)

Oggi ho bisogno di alleggerirmi di responsabilità con me stessa. Ho bisogno di dirmi: guarda, quello che ti è successo non dipende da te, è il caso, il destino. Il disegno è già tracciato alla tua nascita, che tu puoi in qualche caso modificare magari ritardando la lettura o alleggerendo certi segni, ma ciò che deve succedere, sfugge al controllo … Continua a leggere

Il tempo e il corpo – Storia di Romana (…di me)

La malattia sta diventando uno stadio abituale…Mi sento così ben calata nella mia realtà che non so davvero più fare ipotesi e programmi. E ritorna il concetto del tempo, come spazio vitale entro cui trascorrere i minuti, le ore, le giornate. Posso usarlo a mio piacimento, essendo sempre cosciente di giocare con pezzetti della mia vita. Questa nuova dimensione a … Continua a leggere

Persona o caso? – Storia di Romana (…di me)

Ho saputo quello che già sapevo, ma che non avrei voluto sapere. L’atto eroico da me affrontato, a me è sembrato tale, non è bastato a chiudere il circolo della sofferenza. Altre prove mi attendono, altre volte dovrò sottopormi all’esame e all’ispezione del mio corpo da parte degli esperti che decideranno per me il da farsi. Allora l’idea di unicità … Continua a leggere

“…di me” – Storia di Romana

Per Romana, scrivere ha trovato origine in un’esigenza profonda, fortemente motivata e indifferibile, e ha significato un bisogno di autoanalisi, di comprensione e di lettura degli eventi, di comunicazione e di dialogo.   “La mia vita stata un’alternanza di ricoveri e di periodi in cui stavo a casa, sempre a letto e bisognosa di assistenza completa. E’ il momento in … Continua a leggere

La sofferenza di tanti – Storia di Paola (Io e quel nemico dentro di me)

…I malati di cancro sono una “setta”. S riconoscono, si aiutano, sono solidali tra loro, quando parlano usano un gergo tutto loro, si sentono speciali, un gradino sopra gli altri, i “normali”, quelli che non hanno avuto “la malattia”, che non hanno provato il disgusto della chemioterapia o la paura, come quando si aspetta l’esito di un esame. …Quando si … Continua a leggere

Malattia e rinascita – Storia di Paola (Io e quel nemico dentro di me)

…Adesso so cosa significa essere malata di cancro, ho visto persone molto più malate di me, coraggiose, dignitose, capaci di affrontare sofferenze durissime con un ottimismo e una fiducia che tante persone “normali”, dovrebbero avere. Persone che arrivano da ogni città d’Italia, e che quindi, oltre alla malattia vivono anche il dramma di non poter avere sempre vicino chi ti … Continua a leggere

“Io e quel nemico dentro di me” – Storia di Paola

Paola è una giovane donna la cui vita viene totalmente sconvolta dalla scoperta di un tumore alle ovaie, che colpisce la sua femminilità e la accompagna in un lungo un cammino di sofferenze.   “Sono stata felice di raccogliere l’invito a scrivere questo libro, perché mentre vivevo l’esperienza della malattia, l’anno scorso, ricordo che pensavo spesso che mi sarebbe piaciuto … Continua a leggere

Le cose che contano – Storia di Claudia (La forza della consapevolezza)

…Già lo pensavo prima, ma adesso ne sono assolutamente convinta: le cose che contano davvero nella vita non sono più di due o tre. Si tratta in primo luogo dell’amore nell’ambito della famiglia, dell’affetto vero per gli amici, della consapevolezza di svolgere con coerenza e convinzione il proprio lavoro, e infine della solidarietà verso gli altri. Non possiamo vivere pensando … Continua a leggere

Il mondo dei malati – Storia di Claudia (La forza della consapevolezza)

…lì, nella saletta, sedute in silenzio, ci sono altre donne che come me stanno vivendo questa esperienza. Ci osserviamo, ci studiamo, e cerchiamo di capire se è il caso di dire qualcosa o se è meglio stare tutte zitte, e vivere individualmente la nostra angoscia. Le osservo, vedo nei loro occhi tanta preoccupazione, e penso che anche loro notano la … Continua a leggere