Un acquisto importante – Racconto di Marina P.

Il tempo era passato, e un po’ alla volta, inconsapevolmente, giorno dopo giorno, uscivo dal pozzo in cui ero caduta. Così, in quel mattino simile a tanti altri, assieme al vento, volavano i miei pensieri, quando mi sorpresi a fare il primo passo verso l’entrata del negozio. Erano morbide, con le stringhe, leggere, avvolgenti, confortevoli, e di colore verde. Uscendo, … Continua a leggere

Pensieri spaiati – Racconto di Sonia

Questo è un inverno anomalo, ha fatto caldo fin quasi a Natale, e poi sono giunti il freddo e la neve. La mia è una vita di limbo, a volte ho la sensazione che la chemio uccida più del cancro. nei due, tre giorni successivi al ciclo sto davvero male, poi non posso uscire spesso, devo fare attenzione a non … Continua a leggere

Impianto – Racconto di Antonella

Mi hanno impiantato un seno al silicone, come un falso d’autore  su una tela stinta, m’han detto: “ora vada, s’accontenti dell’artificio, in fondo dovrebbe bastarle per fingersi intera”. Io andai, e tutti dissero: “Vedi, non le è successo nulla di male, ha un bel vestito, una figura elegante e con un sorriso coerente si muove”. Io, con il lutto di … Continua a leggere

Un mondo pelato – Racconto di Marina

Le cure si susseguirono a cicli quindicinali per tre mesi e convivere con quell’affanno non fu facile. C’erano i bambini. Risolutamente, decisi che non avrei permesso alla malattia di trasformarmi, nemmeno per un giorno, in una madre triste, sconfitta, ripiegata su se stessa. Dovevo salvaguardarli. Loro, riparati dall’incoscienza dell’infanzia, parevano non accorgersi di nulla. Troppo piccoli per capire, intuivano che … Continua a leggere